In libreria

Questa settimana la rubrica di Velvet Mag “In Libreria” consiglia 5 novità editoriali. Un thriller mozzafiato fra gli orrori della periferia londinese; amore e rabbia nel percorso psicologico di un’anima inquieta; un romanzo che è anche un manuale sull’arte dell’investigazione; vita e miracoli di una popstar nostrana che quando ha firmato il primo contratto dormiva in macchina; la guida migliore alla comprensione di gesti, postura e tic: il non detto del nostro corpo

La ragazza nell’acqua di Robert Bryndza (Newton Compton)
Il detective Erika Foster ha appena ricevuto una soffiata che le indica il luogo in cui è nascosta la prova per sventare un grosso traffico di droga. Seppure sospettosa, ordina la perquisizione di una cava in disuso alla periferia di Londra. Quello che non si aspetta è che, scavando nel fango, oltre alla droga venga ritrovato un piccolo scheletro, subito identificato. Si tratta di Jessica Collins, scomparsa ventisei anni prima all’età di soli sette anni. Il caso fece un grandissimo scalpore e il mistero dietro la scomparsa di Jessica non venne mai risolto. Cominciando a indagare grazie alle nuove prove, Erika si addentra in un caso difficilissimo, in un costante alternarsi di passato e presente. Dovrà fare i conti con i segreti della famiglia Collins, i rimorsi del detective divorato dal senso di colpa per non aver mai ritrovato Jessica, e un altro omicidio avvenuto vicino alla cava. Chi conosce la verità? E perché qualcuno non vuole che il caso venga finalmente chiuso?

Una ragionevole follia di Camilla Angelotti (Ultra)
Dopo una serie di tragedie familiari, la trentenne Claire Harris, spirito profondo e anticonvenzionale, rivive in uno studio psichiatrico i misteriosi eventi che portarono la sua vita a disintegrarsi lentamente. La morte del padre, la lenta decadenza della sua famiglia ricca e altolocata, la storia tormentata con Kevin, il suo amico d’infanzia, la profonda insoddisfazione che da sempre accompagna la sua esistenza, e più di ogni altra cosa, il rigetto ostinato nei confronti di una vita passata all’insegna dell’immagine. Passionale e infelice, Claire dovrà affrontare un complesso percorso psicologico, fra amore, delusione e rabbia, e sfidare ogni moderna convenzione sociale per ridefinire la propria visione della vita e dare una nuova interpretazione alla realtà che la circonda.

La versione di Fenoglio di Gianrico Carofiglio (Einaudi)
Pietro Fenoglio, un vecchio carabiniere che ha visto di tutto, e Giulio, un ventenne intelligentissimo, sensibile, disorientato, diventano amici nella più inattesa delle situazioni. I loro incontri si dipanano fra confidenze personali e il racconto di una formidabile esperienza investigativa, che a poco a poco si trasforma in riflessione sul metodo della conoscenza, sui concetti sfuggenti di verità e menzogna, sull’idea stessa del potere. La versione di Fenoglio è un manuale sull’arte dell’indagine nascosto in un romanzo avvincente, popolato da personaggi di straordinaria autenticità: voci da una penombra in cui si mescolano buoni e cattivi, miserabili e giusti.

Sono io Amleto di Achille Lauro (Rizzoli)
Sono nato l’11 luglio del 1990. I miei amici non hanno mai smesso. Sono riconoscente, un angelo mi ha protetto fino a oggi. Quando ho firmato il mio primo contratto, dormivo in una macchina. Sono stato una troia. Sono stato una santa. Sono la solitudine. Sono l’eleganza. Sono la moda. Sono quello che l’ha creata con due stracci. La mia anima, il deserto dei tartari. Sono una popstar, una rockstar, un punk rockerz, uno scrittore bohémien. Sono un figlio di Dio, un figlio di ma’, un ragazzo normale, un miracolato, un pessimo esempio e la più grande storia mai raccontata prima. Dentro Sono io Amleto c’è tutto l’immaginario di Achille Lauro: un mondo lirico e non convenzionale, le lucide visioni di un’anima forgiata dalla solitudine, dalla strada, dalle droghe. Come tutta la sua produzione, anche questo libro è una prova di creatività che non si lascia intrappolare in nessun modello, e non segue nessuna regola. Con il suo modo unico di usare la parola e lungo inconsueti percorsi narrativi, Lauro ci guida in un viaggio psichedelico, visionario, malinconico e poetico. Ad accompagnarlo, ventitré opere di artisti contemporanei.

I segreti del linguaggio del corpo di Marco Pacori (PickWick)
Viso e corpo hanno un linguaggio tutto loro che rivela pensieri e parole a nostra insaputa. È un modo di comunicare non controllabile ma con precise tecniche di interpretazione, che Marco Pacori — tra i massimi esperti italiani — svela con l’aiuto di foto, esempi e casi reali. Imparare a leggere negli altri ciò che pensano osservando i loro gesti, la postura, i piccoli tic è un’attività affascinante e molto proficua. Non solo perché consente di avere più elementi per valutare la persona che abbiamo di fronte, ma anche perché ci regala la capacità di modulare il comportamento in base a ciò che “leggiamo” nell’interlocutore.

Loading...