La Bmw ha svelato forme e contenuti della X7. Lunga 5,15 metri, larga 2, alta 1,81 e con un passo di 3,11 metri, l’ammiraglia nel segmento dei Suv della casa tedesca è un’auto che fa delle dimensioni extra large il punto di forza. Obiettivo: conquistare clienti soprattutto nei mercati di Nordamerica, Cina e Russia, in competizione diretta con la Mercedes GLS o la Range Rover.

Nonostante la stazza, la X7 ha una linea dinamica e punta su dotazioni ricercate, tra cui i sottili gruppi ottici full Led di serie o Laserlight adattivi optional, per ribadire il carattere premium del modello. All’interno può ospitare fino a sette persone su tre file di sedili e offre un bagagliaio che va da 326 a 2.120 litri. Propone inoltre comfort in più degni di una limousine, come il climatizzatore a cinque zone e un tetto panoramico che si estende fino ai posti in coda. Questo può essere richiesto nella versione Sky Lounge con un sistema per creare al buio sulla superficie più di 15.000 motivi grafici, compreso un cielo stellato, sfruttando mini led integrati. Grazie al Live cockpit professional e all’Intelligent personal assistant il guidatore può gestire e tenere sotto controllo sulla X7 tutte le funzioni di bordo.

Sviluppata sulla piattaforma Clar allungata per l’occasione, la X7 è stata progettata per andare fuori dall’asfalto. Impiega sospensioni pneumatiche, trazione integrale xDrive e cambio automatico Steptronic a otto marce. A richiesta può essere poi equipaggiata con l’Integral Active Steering e il pacchetto Off-Road. L’arrivo sul mercato è previsto a marzo 2019. In Italia la gamma comprenderà al lancio un ventaglio di motori benzina e diesel a sei cilindri della potenza da 265 a 400 cavalli.

Le particolarità offerte dal tetto panoramico introducono il discorso sulle dotazioni di bordo, “ovviamente” di livello superiore e adeguate ai più recenti dettami hi-tech. Nello specifico, Bmw X7 viene equipaggiato di serie con il modulo digitale-multimediale Live Cockpit Professional, comprendente strumentazione digitale e schermo touch da 12.3” per il controllo dei parametri veicolo e funzionalità di guida. Spostandosi verso la zona centrale della plancia, Bmw X7 porta in dote il dispositivo iDrive, la pulsantiera per la regolazione delle modalità di guida in off-road e del set-up sospensioni e la nuova leva del cambio automatico Steptronic ad otto rapporti. Le funzionalità infotainment, sviluppate sul nuovo sistema operativo Bmw 7.0, presentano fra gli altri l’assistente vocale IPA-Intelligent Personal Assistant (sistema di imminente ordinazione per la nuova serie di Bmw Serie 3) a comandi vocali – tramite Amazon Alexa, in virtù del recente accordo stipulato fra Bmw ed il gigante dell’e-commerce – in grado di provvedere ad alcune regolazioni veicolo: illuminazione interna, temperature, impianto audio. Nella fase di lancio commerciale (a partire da marzo 2019), Bmw X7 verrà declinato su quattro varianti di modello, tutte equipaggiate con trazione integrale secondo il consueto engineering xDrive esclusivo di Bmw e trasmissione Steptronic: le unità a benzina 3.0 a sei cilindri in linea da 340 CV (Bmw X7 xDrive 40i) e 4.4 V8 da 462 CV (Bmw X7 xDrive 50i, declinazione “di punta” della nuova gamma che, tuttavia, non sarà disponibile per l’Europa); e le versioni turbodiesel 3.0 a sei cilindri in linea da 265 CV (Bmw X7 xDrive 30d) e da 400 CV (Bmw X7 M50d). Più avanti verranno resi noti i dettagli relativi ai singoli allestimenti, alle specifiche dotazioni ed ai relativi prezzi di vendita.

Photo credits: Twitter