Domenica 9 settembre, le prime pagine dei giornali

0
13
Dal Corriere a Repubblica e alla Stampa, e dal Fatto al Messaggero, ecco come i quotidiani presentano le principali notizie di giornata.

Dal Corriere della Sera a Repubblica e alla Verità, e dal Fatto al Messaggero, ecco come i quotidiani presentano le principali notizie di giornata.

Sulle prime pagine dei quotidiani di oggi 9 settembre il parziale dietrofront di Matteo Salvini sul violento attacco alla magistratura “colpevole” di averlo posto sotto inchiesta per i fatti della nave Diciotti a Catania. Nel governo non mancano tensioni, con i Cinque Stelle costretti ad assistere al sorpasso a opera della Lega nei sondaggi e a mettere in chiaro che i giudici si possono contestare ma la legge è uguale per tutti, anche per un ministro. Così il titola degli Interni frena e ora dichiara: “Dai magistrati nessun golpe“. La vicenda si intreccia, politicamente, con il sequestro di 49 milioni di euro alla Lega. Segnaliamo a questo proposito l’apertura del Fatto Quotidiano: “Belsito: Ho lasciato 40 milioni, chiede a Maroni e a Salvini“. Sulla Verità di nuovo Papa Francesco sulla graticola: “Vere le accuse di Viganò: ecco la prova“, ma il pontefice starebbe a sua volta preparando un dossier sull’ex nunzio, portavoce dei conservatori. Infine la mostra del cinema di Venezia 75: vince il Leone d’Oro “Roma”, film distribuito su Netflix, del regista messicano Alonso Cuaron. Buona lettura.