In Libreria

Questa settimana la rubrica di Velvet Mag “In Libreria” consiglia 5 novità editoriali: il secondo romanzo di una trilogia fra storia e finanza; la battaglia di un leader politico contro l’establishment dei potenti; il sud Tirolo visto da una celebre giornalista figlia di quella terra tormentata; l’educazione dei figli nel paese più felice del mondo; il perfetto manuale di come far studiare (e divertire) i ragazzi all’estero.

I colori dell’incendio di Pierre Lemaitre

Febbraio 1927. La Parigi che conta assiste al funerale del banchiere Marcel Péricourt. La figlia Madeleine deve prendere le redini dell’impero finanziario di cui è l’erede, ma il destino decide diversamente: suo figlio Paul, un bimbo di sette anni, compie un gesto inatteso e tragico che la porterà alla rovina. Posta di fronte alle avversità, alla cattiveria degli uomini, alla cupidigia della sua epoca, alla corruzione e all’ambizione del suo ambiente, Madeleine dovrà fare ricorso alla sua intelligenza e a tutte le sue energie, ma anche a soluzioni machiavelliche, per sopravvivere e ricostruire la sua vita. Compito reso ancora più difficile dalle circostanze, in una Francia che osserva, impotente, i primi colori dell’incendio che devasterà l’Europa. “I colori dell’incendio” è il secondo attesissimo romanzo della trilogia inaugurata con “Ci rivediamo lassù”.

 

 

 

Adulti nella stanza di Yanis Varoufakis

In Adulti nella stanza, Yanis Varoufakis, l’ex ministro delle Finanze della Grecia, racconta, con particolari densi e scottanti, il suo scontro con le forze economiche e politiche più potenti del pianeta. Come promesso durante la sua campagna elettorale, una volta sedutosi al tavolo europeo, Varoufakis ha provato a rinegoziare il rapporto della Grecia con l’Ue, scatenando una battaglia di portata globale. Il ruolo e la posizione di Varoufakis lo fanno rimbalzare dalle manifestazioni di piazza ad Atene
ai negoziati a porte chiuse nei grigi uffici dell’Unione Europea e del Fondo Monetario Internazionale, fino agli incontri ufficiali, e non, con intermediari americani a Washington. Un racconto straordinario e intenso di una politica dell’ipocrisia, della collusione e del tradimento, che fa vacillare dalle fondamenta l’intero establishment mondiale.

 

 

 

Inganno di Lilli Gruber

Prima saltano in aria i monumenti. Poi i tralicci. Poi le caserme. È il crescendo di violenza che dalla fine degli anni Cinquanta investe il Sudtirolo, dove i “combattenti per la libertà” vogliono la riannessione all’Austria. Lo Stato italiano si trova per la prima volta di fronte al terrorismo. Nella piccola provincia sulle Alpi affluiscono migliaia di soldati e forze dell’ordine: ma la militarizzazione è davvero la risposta all’emergenza creata dagli attentati? Oppure obbedisce a una logica di “strategia della tensione”? Lilli Gruber torna a esplorare il passato della sua terra. I protagonisti sono quattro antieroi moderni: Max e Peter, due ragazzi sudtirolesi tentati dalla radicalizzazione, Klara, una giovane austriaca innamorata del potere, e Umberto, un agente italiano incaricato di evitare un’escalation incontrollabile. Quattro anime perdute che con la loro parabola di passione e disinganno mettono in scena le colpe dei padri, le debolezze dei figli, le ambiguità della Storia.

 

 

Il metodo danese di Jessica Joelle Alexander

Perché i bambini danesi sono così educati e felici? Non fanno bizze, sono sereni e i loro risultati scolastici sono eccellenti. Un congedo di maternità più lungo e un reddito pro capite alto contribuiscono a formare genitori meno stressati, ma siamo sicuri che la questione possa essere liquidata così facilmente? La verità è che il modello educativo di alcuni Paesi sembra essere fermo da decenni, e ci troviamo a confrontarci, a scuola e in famiglia, con strumenti appartenuti ai nostri nonni, incapaci di far fronte a problemi tipici del nostro tempo, come l’eccessiva competitività o il bullismo. Desideriamo preservare i bambini dall’ansia e dallo stress, ma spesso otteniamo l’effetto contrario, trasmettendo paure che rendono difficile un sano cammino verso l’autonomia. In questo libro Jessica Joelle Alexander ci apre le porte di scuole e abitazioni danesi. Senza mitizzare il modello del Paese più felice del mondo, ci invita, con esempi, confronti e suggerimenti, a percorrere una nuova strada per accompagnare i nostri figli e diventare grandi, e felici, insieme.

 

Ciao mamma, parto, studio e mi diverto di Stefano De Angelis

In un mondo sempre più interconnesso, è fondamentale per i nostri figli sapere le lingue, conoscere altri Paesi e culture, aprirsi a nuove esperienze. Anche in vista del futuro professionale e della realizzazione personale. Stefano De Angelis spiega in questa guida, unica nel suo genere, come far viaggiare e studiare all’estero i nostri figli – bambini e adolescenti – in totale sicurezza, ottimizzando risultati e divertimento. Imparare da insegnanti madrelingua e dialogare con loro per assorbire accento e intonazioni corretti, confrontarsi con ragazzi di nazionalità diverse, rafforzare il carattere e vincere la timidezza, acquisire autostima e indipendenza. Partendo dai tanti vantaggi, l’autore offre preziose indicazioni su come scegliere la destinazione, con quali criteri selezionare le organizzazioni a cui affidarsi, come essere certi di soddisfare esigenze e aspettative. Un libro chiaro ed esaustivo che risponde a tutte le domande di mamma e papà con uno stile brillante e coinvolgente.