Frana in Valle D’Aosta: due morti e più di 300 persone evacuate

Dramma in Val Ferret, alle pendici del Monte Bianco, non lontano da Courmayeur. Una grossa frana ha causato due vittime: Vincenzo Mattioli, un uomo di 61 anni di Milano, e sua moglie che era in macchina con lui.

Ore 16:26 – Sono circa 250 le persone evacuate con gli elicotteri. Erano rimaste prigioniere a causa della frana. Altre 100 erano già state evacuate ieri sera. Ci vorranno diversi giorni perché il materiale franato sia rimosso e la Val Ferret possa essere riaperta regolarmente alla circolazione di residenti e turisti.

AGGIORNAMENTO ORE 10:48 – Trovato il corpo della seconda vittima della frana. Si tratta della moglie di Vincenzo Mattioli, morto nella sua auto travolta dal distacco di massi e fango. Il corpo della donna è stato individuato al di sotto del veicolo.

 

Una persona è morta e una risulta dispersa a seguito di una delle frane che si sono staccate nel tardo pomeriggio del 6 agosto in Val Ferret, nel territorio comunale di Courmayeur, alle pendici del Monte Bianco. La vittima dell’incidente si chiama Vincenzo Mattioli, settantunenne di Milano, ed è stato travolto dalla massa di fango e detriti mentre era alla guida della sua autovettura. Risulta ancora dispersa la moglie dell’anziano, che era in macchina con lui. 

Complessivamente sono più di 100, esattamente 123, le persone evacuate : 23 sono state sistemate al Forum Sport Center di Courmayeur mentre 100 sono alloggiate al Golf club della val Ferret. E’ prevista per tutti l’assistenza di personale medico e di una psicologa dell’emergenza.

Sul posto sono operativi tutti gli enti del sistema di protezione civile della Valle d’Aosta, con il coordinamento del sindaco di Courmayeur, Stefano Miserocchi, supportato dalla protezione civile e dalla presidenza della Regione Valle D’Aosta. Il presidente della Regione, Nicoletta Spelgatti, è aggiornata in maniera costante sugli sviluppi della situazione. Sul posto opera anche il personale del soccorso alpino valdostano, della guardia di finanza, i carabinieri, la questura, il corpo forestale e i vigili del fuoco, con il supporto del 118. È stato attivato il Coc – Centro operativo comunale. Per le richieste urgenti di informazioni da parte di cittadini, è stato istituito il numero telefonico 0165-831358.

Foto Credit Twitter