Lamborghini Aventador SVJ da record: tutti i segreti prima della presentazione

La Lamborghini Aventador SVJ, che sarà presentata ufficialmente il prossimo 24 agosto, ha conquistato il record sul giro delle automobili di serie al Nurburgring-Nordschleife, registrando un tempo di 6 minuti e 44”97. Ecco tutti i segreti…

Sarà presentata ufficialmente solo il prossimo 24 agosto, ma la Lamborghini Aventador SVJ vanta già un record nel suo palmares: la vettura, in versione camouflage e guidata dal pilota ufficiale Lamborghini Marco Mapelli, ha infatti conquistato il primato sul giro delle automobili di serie al circuito da 20,6 chilometri di Nurburgring-Nordschleife, facendo registrare un tempo di 6 minuti e 44”97. Il tempo è inferiore di quasi 3 secondi al precedente record fatto registrare dalla Porsche 911 GT2 RS (6 minuti e 47,30 secondi).

Stefano Domenicali, presidente e AD di Automobili Lamborghini, ha dichiarato: “Abbiamo inserito il suffisso Jota nel nome Aventador SVJ per portare avanti la tradizione con cui vengono indicate le vetture più orientate alle performance in pista.” – si legge sul ‘Corriere dello Sport’ – “Questa nuova auto rappresenta la massima espressione delle tecnologie messe a punto da Lamborghini per la produzione di vetture supersportive, spingendosi ben oltre gli attuali livelli prestazionali di riferimento. La conquista del record sul giro al Nurburgring, ancora prima della sua presentazione ufficiale, non fa che riconfermare la nostra competenza nell’uso di tecnologie rivoluzionarie e nella creazione di progetti superlativi. La SVJ è una supersportiva all’apice delle prestazioni, che garantisce allo stesso tempo un piacere di guida senza paragoni”.

L’Aventador SVJ, grazie ai materiali leggeri utilizzati, ha un rapporto peso-potenza di appena 1,98 kg/cv. La vettura è dotata del sistema di aerodinamica attiva ALA 2.0, un brevetto Lamborghini, con aero vectoring per garantire migliori livelli di downforce e handling, a cui si aggiungono nuove specifiche aerodinamiche studiate per la SVJ. Migliorate, inoltre, la trazione integrale, il sistema delle ruote sterzanti posteriori e dell’ESC. In occasione del record sono stati utilizzati degli pneumatici Pirelli P Zero Trofeo R, disponibili come optional sulla vettura che monta di serie i nuovi Pirelli P Zero Corsa. 

Photo credits: Twitter