Lapo Elkann riporta in vita la mitica Fiat 500 Spiaggina

A sessant’anni dalla nascita della Ghia 500 Jolly, datata 1958, Lapo Elkann presenta la nuova Fiat 500 Spiaggina by Garage Italia. La one-off, prodotta in collaborazione con Pininfarina, potrebbe trovare uno sbocco produttivo su piccola scala. Ecco tutti i dettagli della nuova automobile: colorazione Azzurro Volare e Bianco Perla con sottili finiture in Blu Garage, quattro pneumatici Pirelli P Zero Nero GT a spalla bianca, parabrezza tagliato che ricorda i deflettori di un motoscafo, rivestimento del pianale posteriore in sughero dogato, panchetta anteriore in pelle Foglizzo Leather bianca e azzurra con trattamento impermeabilizzante. Anche la Fiat 500 Spiaggina by Garage Italia, come da tradizione, non è dotata di tetto o capote a protezione dell’abitacolo in caso di precipitazioni.

Sessant’anni dopo la nascita della Ghia 500 Jolly, Lapo Elkann e il suo Garage Italia, in collaborazione con Pininfarina, riportano in vita la Fiat 500 Spiaggina. Realizzata in versione one-off, non è escluso però che l’automobile possa trovare in futuro uno sbocco produttivo, seppur su piccola scala.

La Fiat 500 Spiaggina by Garage Italia presenta una colorazione Azzurro Volare e Bianco Perla, con sottili finiture in Blu Garage, con quattro pneumatici Pirelli P Zero Nero GT a spalla bianca. Il parabrezza tagliato punta a ricordare i deflettori dei motoscafi; il rivestimento del pianale, che ricopre per intero i due posti dedicati ai passeggeri della fila posteriore, è stato realizzato in sughero dogato, ispirandosi in questo modo ai pavimenti di teak degli yacht di lusso; la panchetta presente al posto dei due sedili anteriori è rivestita in pelle Foglizzo Leather bianca e azzurra, con trattamento impermeabilizzante.

Da non sottovalutare questo ultimo espediente del trattamento impermeabilizzante: come da tradizione, infatti, anche la Fiat 500 Spiaggina realizzata dal Garage Italia di Lapo Elkann non è provvista né di un tetto, né di una capote a protezione dell’abitacolo in caso di precipitazioni.

Photo credits: Twitter