La denuncia shock: “Bastonate ai ragazzi al campo estivo della parrocchia”

Si sarebbe trasformato in un incubo il soggiorno estivo nel Trevigiano di alcuni ragazzi di una parrocchia di Padova. Secondo le accuse – gravissime – che alcuni genitori hanno rivolto al parroco, don Nando, ci sarebbero stati animatori che avrebbero punito con violenza, anche bastonate, i ragazzi malcapitati. Uno è finito al pronto soccorso.

Secondo quanto riporta il quotidiano freepress Leggo, tre genitori di un gruppo di giovanissimi in vacanza con la parrocchia in un centro estivo per alcuni giorni di svago, hanno dichiarato: “Fin da subito gli animatori hanno applicato punizioni con metodi da caserma, ma poi sono arrivate addirittura le bastonate“.

Si tratta di accuse molto gravi, che, se riscontrate con certezza potrebbero provocare conseguenze pesanti. La testimonianza dei tre genitori al giornale Leggo arriva al termine del viaggio che il gruppo di giovani ha compiuto a San Pietro di Barbozza, sopra Valdobbiadene (Treviso), quando hanno i ragazzi raccontato tutto ai parenti. Uniti poi si sono presentati dal parroco, padre Nando, per avere delle spiegazioni.

Un ragazzo, addirittura, è finito al pronto soccorso di Camposampiero nell’Alta padovana dove ha ricevuto 4 giorni di prognosi per contusioni al dorso e alla gamba destra. Nel referto, scrive il sito web del Giornale, si legge che le ferite sono “dovute a un’aggressione da parte di un animatore”.

Photo credits: Twitter

Commenti

commenti