Bugatti Chiron, esemplare 100 della hypercar da 2,5 milioni con optional speciale

La Bugatti ha prodotto il centesimo esemplare della Chiron, la hypercar francese da 2,5 milioni di euro. L’esemplare numero 100 è stato ordinato da un cliente arabo che ha richiesto la carrozzeria di carbonio blu opaco, un optional da ben 256 mila euro. L’intenzione della casa automobilistica è quella di produrre un totale di 500 Bugatti Chiron (al ritmo di circa 70 vetture prodotte ogni anno), in modo da preservare così l’esclusività ed il valore collezionistico del modello. Tra le caratteristiche principali di questa hypercar spicca il motore quadri-turbo W16 con 1.500 CV di potenza massima. L’automobile è in grado di raggiungere una velocità massima pari a 420 chilometri orari. Per il passaggio da 0 a 100 chilometri orari servono invece 2,5 secondi. Ecco tutti i dettagli della vettura, a partire dall’aerodinamica attiva…

La Bugatti Chiron tocca quota 100. Il centesimo esemplare dell’hypercar francese assemblata a mano a partire dal 2016 (prezzo di vendita da 2,5 milioni di euro) è stato ordinato da un cliente arabo, che ha richiesto la carrozzeria di carbonio blu opaco (un optional che, da solo, costa ben 256 mila euro).

L’esemplare numero 100 della Bugatti Chiron è stato immortalato in una foto ricordo con i dipendenti dell’azienda, alla quale ha preso parte anche il presidente di Bugatti, Stefan Winkelmann (con un passato in Lamborghini e Audi Sport). L’intenzione di Bugatti è quella di produrre un totale di 500 Chiron (al ritmo di circa 70 realizzate ogni anno), in modo da preservare così l’esclusività ed il valore collezionistico del modello.

Tra le caratteristiche principali della Bugatti Chiron spicca il motore quadri-turbo W16 con 1.500 CV di potenza massima. Il passaggio da 0 a 100 chilometri orari avviene in 2,5 secondi. La vettura è in grado di raggiungere una velocità massima pari a 420 chilometri orari. L’automobile Bugatti Chiron è dotata di aerodinamica attiva, con l’ala posteriore che cambia l’incidenza a seconda dei frangenti di guida.

Photo credits: Twitter

Commenti

commenti