Premio Campiello, ecco i cinque finalisti

Indicato dalla Giuria dei Trecento lettori anonimi, il vincitore della 56ª edizione del Premio Campiello sarà proclamato sabato 15 settembre al Gran Teatro la Fenice di Venezia. I nomi dei cinque finalisti.

MILANO – È stata selezionata a Padova la cinquina finalista del Premio Campiello 2018, concorso di letteratura italiana contemporanea promosso dalla Fondazione Il Campiello ‐ Confindustria Veneto. Nel corso di una votazione pubblica a Palazzo Bo, Università degli Studi di Padova, la Giuria dei Letterati ha votato tra gli oltre 250 libri giunti alla segreteria del premio.

I cinque libri più votati sono:

1) La ragazza con la Leica (Guanda) di Helena Janeczek con 9 voti

2) La Galassia dei dementi (La Nave di Teseo) di Ermanno Cavazzoni con 6 voti

3) Mio padre la rivoluzione (Minimum Fax) di Davide Orecchio con 6 voti

4) Le vite potenziali (Mondadori) di Francesco Targhetta con 6 voti

5) Le assaggiatrici (Feltrinelli) di Rosella Postorino con 6 voti

Durante la selezione la Giuria ha inoltre annunciato il vincitore del Premio Campiello Opera Prima, riconoscimento attribuito dal 2004 ad un autore al suo esordio letterario. Il premio è stato assegnato a Valerio Valentini per il romanzo Gli 80 di Campo-Rammaglia (Editori Laterza). Il vincitore della 56ª edizione del Premio Campiello sarà proclamato sabato 15 settembre a Venezia sul palco del Teatro La Fenice, selezionato dalla votazione della Giuria dei Trecento Lettori anonimi. I Giurati vengono selezionati su tutto il territorio nazionale in base alle categorie sociali e professionali, cambiano ogni anno e i loro nomi rimangono segreti fino alla serata finale.

Photo credits: Twitter