Caso Maddie McCann, notizia shock: sotto accusa la Polizia

Si riaccendono nuovamente i riflettori sulla scomparsa di Maddie McCann, la bambina inglese sparita da undici anni mentre era in vacanza con la famiglia. 

Ci sono novità nelle indagini riguardanti la scomparsa di Madeleine McCann, per tutti Maddie. Da undici anni non si hanno più notizie della bambina inglese scomparsa mentre si trovava in vacanza con i genitori e i fratellini, nel complesso Ocean Club a Praia Da Luz, in Portogallo. Cosa sia successo la sera del 3 maggio del 2007 è ancora oggi un mistero. Ad indagare sulla sparizione della piccola, oltre alla polizia portoghese, si sono aggiunte le autorità inglesi. L’operazione Operation Grange (nome dell’inchiesta che si occupa di far luce sulla scomparsa di Maddie McCann), portata avanti da Scotland Yard, continua inesorabilmente ad andare avanti con lo scopo di scoprire la verità. La cifra spesa per trovare la piccola si aggira ad oggi a più di 11 milioni di sterline.

Ad essere però oggetto di discussione nell’inchiesta sulla scomparsa di Maddie McCann è però la polizia britannica stessa. Le indagini infatti, con l’ultimo finanziamento, sono proseguite. Si è tornati ad osservare le vecchie piste per cercare di comprendere se sia sfuggito qualche particolare. Quanto emerso potrebbe però mettere sotto accusa la Polizia stessa in quanto, stando quanto riportato dal The Sun e dal resto dei tabloid inglesi come il Daily Mail, gli agenti persero ben 4 anni nel seguire una pista errata fin da principio, la quale si sapeva che non avrebbe portato ad alcun risvolto positivo.

Si tratta delle indagini riguardanti Julian Totman, un uomo che, poco dopo la scomparsa di Maddie McCann, fu visto trasportare una bambina, prima in braccio e poi in auto, nella zona limitrofa al complesso di Praia Da Luz. L’uomo fu visto da un’amica della famiglia dei McCann, la quale allarmata aveva immediatamente avvisato la polizia. Julian Totman, interrogato dagli inquirenti, aveva spiegato che la bimba in questione era sua figlia. La bambina aveva all’epoca dei fatti soltanto due anni e frequentava l’asilo nido vicino al resort. Nonostante le spiegazioni dell’uomo, sia la polizia portoghese che Scotland Yard, continuarono a spendere energie e soldi controllando Julian Totman. Dopo anni di indagini è invece certo che l’uomo non è implicato nella scomparsa di Maddie McCann, mentre è ancora ignaro il destino della piccola bambina inglese scomparsa nel 2007.

Photo Credits Facebook

Commenti

commenti