“Spruzzarono spray urticante per rapinare”: 8 arresti per gli incidenti di piazza San carlo a Torino

Otto persone sono state arrestate dalla polizia di Torino perché sospettate di aver creato il panico in piazza San Carlo la sera del 3 giugno 2017, durante la proiezione della finale Juventus-Real Madrid, spruzzando spray urticante contro le persone. Si scatenò il terrore per un falso allarme bomba e la folla impazzita cominciò ad accalcarsi nella fuga: Erika Pioletti, 38 anni, morì per le ferite riportate e vi furono oltre 1500 feriti.

L’operazione che ha portato all’arresto degli 8 sospettati è stata coordinata dal procuratore capo Armando Spataro e dai pm titolari dell’inchiesta Antonio Rinaudo e Vincenzo Pacileo. Secondo quanto si apprende, è finito in manette un gruppo di soggetti che tentò di mettere a segno delle rapine spruzzando dello spray urticante. Il gruppo di giovani avrebbe commesso altre rapine analoghe in grandi raduni pubblici. Sarebbero stati loro, secondo le indagini della polizia e della procura di Torino, a scatenare il panico in Piazza San Carlo la sera del 3 giugno 2017.

Il gruppo è stato individuato grazie alle intercettazioni telefoniche nel corso di un’altra indagine: stavano parlando di una collanina, rubata in piazza, del valore di diverse centinaia di euro. Giovedì 12 aprile la Procura di Torino ha chiuso le indagini preliminari per gli incidenti avvenuti lo scorso giugno in piazza San Carlo.

I magistrati titolari dell’inchiesta, Vincenzo Pacileo e Antonio Rinaudo, in attesa delle richieste di rinvio a giudizio, hanno notificato i primi avvisi di garanzia. Uno degli avvisi è stato ricevuto dalla sindaca di Torino Chiara Appendino. È stata lei stessa a renderlo noto: “Mi è stato notificato dalla Procura di Torino l’atto con la chiusura delle indagini per piazza San Carlo. Resto a disposizione della magistratura, come lo sono sempre stata”. Un altro degli avvisi è stato notificato all’ex capo di gabinetto, Paolo Giordana.

Otto persone sono state arrestate dalla polizia di Torino perché sospettate di aver creato il panico in piazza San Carlo la sera del 3 giugno 2017, durante la proiezione della finale Juventus-Real Madrid, spruzzando spray urticante contro le persone. Si scatenò il panico e la folla impazzita comincio ad accalcarsi: Erika Pioletti, 38 anni, morì per le ferite riportate e vi furono oltre 1500 feriti.

LEGGI ANCHE: TORINO, INCIDENTI DI PIAZZA SAN CARLO: ACCUSE DI OMICIDIO COLPOSO. MA QUELLA SERA COSA SCATENO’ IL PANICO?

Photo credits: Twitter