In Libreria

Questa settimana la rubrica di Velvet Mag “In Libreria” consiglia 5 novità editoriali: le poesie più belle lette da un grande interprete; la storia di un’amicizia segreta tra una ragazza e un suo coetaneo; le omelie a braccio di Papa Francesco durante la Messa quotidiana; l’avventura di un giovane e dei suoi amici supereroi; un’analisi del perché in Siria e in Iraq l’arte è stata devastata dalla guerra fra l’Isis e i suoi avversari.

Domani a memoria di Michele Mirabella

Per Volume Audiobooks è in libreria l’audiolibro che contiene le più importanti poesie da conoscere e sapere a memoria selezionate e lette da Michele Mirabella. Una raccolta di 27 classici della poesia italiana, da Giacomo Leopardi a Giovanni Pascoli, da Dante Alighieri a Giosuè Carducci, in un’opera straordinaria valorizzata dalla magnifica voce di un appassionato conoscitore della poesia e della buona lingua italiana. “Domani a memoria”, in versione digital audio, sarà disponibile su iTunes e Audible.it.

 

 

 

Rose Blood di A.G. Howard

Rune Germaine ha una splendida voce, paragonabile a quella di un angelo, ma è afflitta da una terribile maledizione: quando si esibisce si sente malata e stanca, come se la bellezza del suo canto le rubasse ogni volta un po’ di vita. Sua madre, nel tentativo di aiutarla, decide di iscriverla a un conservatorio fuori Parigi, convinta che l’arte potrà curare la sua strana spossatezza. Poco dopo il suo arrivo nel collegio di Rose Blood, la ragazza si rende conto che c’è qualcosa di soprannaturale nell’aria. Il misterioso ragazzo che vede spesso in cortile, infatti, non frequenta nessuna delle classi a scuola e scompare rapidamente come è apparso, non appena Rune distoglie lo sguardo. Non ci vuole molto perché tra i due nasca un’amicizia segreta

 

 

 

 

 

L’umiltà e lo stupore di Papa Francesco

Nella cappella di Santa Marta, Papa Francesco ha inaugurato un modo nuovo di vivere l’appuntamento mattutino della Messa. Il nucleo di questa originalità lo si ritrova nelle sue omelie pronunciate a braccio, senza mai il supporto di un foglio di appunti. Perché, come scrive Gianfranco Ravasi nella Prefazione, “Papa Francesco ama l’essenzialità, cioè la dichiarazione semplice e incisiva, senza ramificazioni e frasi subordinate complesse”. In questo terzo volume sono raccolte circa 200 trascrizioni curate dai giornalisti di Radio Vaticana. Una straordinaria occasione per cogliere attraverso questi brani unici la natura e la visione di un grande predicatore che offre la chiave per entrare nel cuore della Parola divina riconciliando tutti. “I tempi cambiano e noi cristiani dobbiamo cambiare continuamente – dice papa Bergoglio –. Dobbiamo cambiare saldi nella fede in Gesù Cristo, saldi nella verità del Vangelo, ma il nostro atteggiamento deve muoversi continuamente secondo i segni dei tempi.”

 

 

Un ragazzo normale di Lorenzo Marone

Dall’autore di Magari domani resto, una straordinaria prova narrativa. Un libro che farà la felicità di tutti i lettori e che colloca stabilmente Lorenzo Marone tra i più grandi narratori italiani del nostro tempo. “A dodici anni sono diventato amico di un supereroe. Aveva venticinque anni, abitava nel mio condominio a Napoli, che per certi versi è anche più pericolosa di Gotham City, si chiamava Giancarlo e, nonostante le mie insistenze, diceva di non essere per niente un supereroe. E forse, con il senno di poi, aveva ragione lui, perché i veri supereroi non muoiono mai, nemmeno se crivellati di colpi. O forse no, forse si sbagliava e avevo ragione io, perché i supereroi alla fine rinascono sempre, in ogni nuova storia. Basta solo proseguire la lettura.”

 

 

 

 

 

Dentro la devastazione di Paolo Brusasco

10 giugno 2014. Con la presa di Mosul, e la successiva proclamazione dello Stato Islamico in Siria e Iraq, non solo si viene a creare una vera e propria enclave terroristica, ma ha inizio la distruzione sistematica e intenzionale della civiltà millenaria dell’antica Mesopotamia. Un drammatico atto di violenza iconoclastica che non ha paralleli nella storia moderna. “Dentro la devastazione” ci porta nel cuore di un’analisi approfondita e completa sulle cause ideologiche e politiche che hanno generato questo buco nero dell’umanità. In Siria, alle distruzioni compiute dall’Isis, si aggiungono gli enormi danni causati dalle forze del regime siriano e dei suoi alleati a Palmira, Aleppo, Ebla e Apamea. In Iraq, le bibliche capitali assire, da Ninive a Nimrud, da Khorsabad ad Assur, sono ormai solo la pallida ombra del loro glorioso passato.

Commenti

commenti