Clamorosa svolta nelle indagini sulla morte di Pamela: tre uomini indagati

Salgono a tre il numero degli indagati per la morte di Pamela Mastropietro, la 18enne fatta a pezzi e i cui resti sono stati abbandonati in due valigie. Per il Procuratore l’indagine è praticamente chiusa, attesa la convalida dei provvedimenti cautelari da parte del gip.

Sono tre in totale i nigeriani fermati per la morte della ragazza romana il cui cadavere, fatto a pezzi e riposto in due valigie, è stato rinvenuto in un fosso a Pollenza, in provincia di Macerata. Oltre a Innocent Oseghale, già arrestato, sono stati fermati il 29enne nigeriano bloccato alla stazione di Milano e Desmond Lucky, già indagato insieme ad Oseghale. I reati al momento ipotizzati dalla procura di Macerata sono quelli di omicidio, vilipendio, occultamento di cadavere e concorso in spaccio di stupefacenti.

Il Procuratore Giovanni Giorgio, come riporta l’ANSA, ha affermato di ritenere l’indagine chiusa. I due fermi, eseguiti d’iniziativa della Procura della Repubblica di Macerata, dovranno essere convalidati dal gip. Secondo il Pm ci sono elementi significativamente rilevanti che attribuiscono la causa della morte di Pamela Mastropietro ad un omicidio volontario; ciò lo si deve in particolar modo alla relazione preliminare che il medico legale ha inviato alla Procura.

Gli inquirenti, con l’ausilio delle indagini tecniche e informatiche, stanno vagliando tutti i movimenti e alibi relativi all’ultimo giorno di vita di Pamela Mastropietro. Nella seconda versione Oseghale ha sostenuto di essere salito in casa con la ragazza dopo che Lucky avrebbe ceduto una piccola dose di eroina. Quando Pamela è andata in overdose, ha detto Oseghale, lui sarebbe scappato, trovando in seguito nell’abitazione le valigie con il corpo già sezionato. Desmond sostiene di non aver mai spacciato né di essere stato nella mansarda dove i Ris hanno trovato i vestiti di Pamela sporchi di sangue, tracce ematiche in cucina e su un piumone bagnato in balcone. Gli accertamenti tecnici, per i quali ci vorranno ancora dei giorni, serviranno a fornire alcune certezze su quanto è successo alla giovane Pamela.

LEGGI ANCHE: “PAMELA MASTROPIETRO COLPITA ALLA TEMPIA E AL FEGATO PRIMA DI MORIRE: I RISULTATI SHOCK DELLA NUOVA AUTOPSIA” 

Photo Credits Facebook

Commenti

commenti