Corbellati Missile, l’hypercar italiana vuole il record mondiale di velocità

Si chiama Corbellati Missile la nuova hypercar italiana che si propone di raggiungere e superare i 500 km/h di velocità massima, segnando così il nuovo record del mondo per una vettura stradale. La famiglia Corbellati, da 70 anni creatori di gioielli, artisti e appassionati d’arte, ha deciso di intraprendere un percorso nuovo e pieno di sfide per continuare nel segno della tradizione di famiglia, realizzando un’automobile dalle prestazioni uniche che allo stesso tempo sia un gioiello. Ecco le caratteristiche…

Potrebbe essere italiana la vettura stradale più veloce al mondo: segnare questo record è l’obiettivo di Corbellati Missile, hypercar prossima alla presentazione, che si propone di raggiungere e superare i 500 km/h.

Questo il messaggio che si legge sul sito di Corbellati: “Noi siamo la famiglia Corbellati, da 70 anni creatori di gioielli, artisti, appassionati d’ arte, oggi l’ultima generazione, appassionata d’auto sportive, ha intrapreso un percorso nuovo e pieno di sfide per continuare nel segno della tradizione familiare. Il nostro obiettivo è quello di realizzare un auto dalle prestazioni uniche che allo stesso tempo sia un gioiello. ​L’avventura è iniziata pochi anni fa un po’ per gioco e un po’ per passione, ma in breve tempo è diventata un progetto serio ed impegnativo che ha assorbito tutta la nostra professionalità, impegnandoci giorno dopo giorno sempre di più per seguire personalmente ogni aspetto della progettazione e della realizzazione. Proprio come fa l’orafo che realizza ogni singola parte del gioiello artigianalmente, con una cura maniacale dei dettagli, noi così facciamo dal progettare i più piccoli componenti ad assemblarli manualmente. ​ Il nostro impegno verrà ripagato con la possibilità di mostrare in anteprima mondiale la nostra creazione al salone di Ginevra 2018 e al Top Marques di Monaco dove aspettiamo tutte le persone che vogliono entrare in contatto con noi e conoscere la nostra hypercar”.

E ancora: ​”Missile, questo è il nome scelto, un nome semplice di impatto che comunica chiaramente i nostri intenti: essere i più veloci al mondo. L’asticella che ci siamo posti è senza dubbio molto elevata, e senza dubbio può sembrare ai più che sia solo per guadagnare notorietà, ma dietro ci sono mesi di calcoli sull’aerodinamica per ottenere pochissima drag force e la necessaria down force per raggiungere e superare i 500 km/h. Il cuore pulsante dell‘auto è il suo altro punto di forza per raggiungere l’obiettivo, il V8 9 litri biturbo sprigiona infatti ben 1800 cavalli di potenza e 2350Nm di coppia, creando insieme all’ aerodinamica i presupposti per essere una vettura unica. ​ A fare da cornice l’impianto frenante con dischi carboceramici, gli pneumatici da 20 pollici 265/35 all’ anteriore e 345/30 al posteriore, le sospensioni pneumatiche a doppio quadrilatero autolivellanti e infine il telaio e la scocca in fibra di carbonio realizzati artigianalmente. Il sogno sta diventando realtà. Dalla collaborazione di ingegneri, designer, orafi e artigiani sta nascendo il gioiello da strada più veloce del mondo: unione di eleganza e di tecnologia”.

Photo credits: Twitter

Commenti

commenti