Lazio, per gli adesivi di Anna Frank “romanista” una multa da 50 mila euro

Cinquantamila euro di multa alla Lazio per insulti antisemiti: è questa la decisione del Tribunale della Figc, in merito alla vicenda degli adesivi con l’immagine di Anna Frank con la maglia della Roma affissi in curva sud dagli ultras biancocelesti.

Lo scorso 22 ottobre, in occasione del match casalingo con il Cagliari valevole per il campionato di Serie A, alcuni tifosi avevano introdotto e affisso all’interno della Curva Sud dello Stadio Olimpico di Roma diversi adesivi riportanti l’effige di Anna Frank con indosso la maglia della Roma. Il procuratore della Figc Giuseppe Pecoraro aveva chiesto oltre alla multa, anche 2 turni a porte chiuse per la Lazio, ma il tribunale ha accolto solo in parte la richiesta della procura, sanzionando il club soltanto con la pena pecuniaria. La notizia è riportata dal sito web del Messaggero.

Nel dispositivo della decisione si afferma che il collegio giudicante ritiene che la Lazio “ha posto in essere tutte le misure idonee e previste dalle normative vigenti per garantire efficaci misure di controllo”. Il dispositivo conclude che “si ritiene non sussistano i presupposti per infliggere la sanzione della disputa di due giornate a porte chiuse in quanto, in tal modo, verrebbe penalizzata la quasi totalità della tifoseria laziale per il becero comportamento di sole 20 persone, subendo un danno economico derivante dalla mancata possibilità di assistere alle gare della propria squadra del cuore, soprattutto per coloro che sono in possesso di abbonamento”.

“Tale sanzione risulta essere estremamente penalizzante per la parte di tifoseria sana – si sostiene – che, di fatto, sarebbe ostaggio dei comportamenti inqualificabili tenuti da pochissimi pseudo tifosi e potrebbe portare al compimento di ulteriori atti emulativi sempre da parte di pochi sprovveduti. Pertanto il Collegio ritiene congrua l’irrogazione della sanzione dell’ammenda pari a 50 mila euro”. La Procura federale, però, farà ricorso contro la sentenza. La vicenda, dunque, non è ancora terminata.

Il caso degli adesivi anti romanisti, attaccati allo stadio Olimpico da alcuni ultras della Lazio, con l'immagine di Anna Frank che "indossa" la maglietta della Roma, rischia di avere ripercussioni non solo penali

Il presidente della Lazio Lotito alla Sinagoga di Roma dopo la vicenda gli adesivi antisemiti

LEGGI ANCHE: ADESIVI SHOCK DI ANNA FRANK “ROMANISTA” E SCRITTE ANTISEMITE: INCHIESTA SULLA LAZIO. 

Photo credits: Twitter

Commenti

commenti