Super limousine per Vladimir Putin: ecco le chicche dall’Italia

La nuova super limousine di Vladimir Putin sta per fare il suo debutto: è previsto per maggio l’esordio della nuova auto presidenziale nel garage del Cremlino, che dopo tanti anni di Mercedes Classe S passa al ‘made in Russia’. L’automobile è il risultato del progetto Kortezh, che prevede la creazione di una piattaforma per veicoli di fascia alta, con quattro declinazioni di carrozzeria: berlina corta, minibus, suv e limousine di rappresentanza con passo lungo. Ecco le caratteristiche, con alcune chicche ‘made in Italy’…

Parlerà anche un po’ italiano la nuova auto presidenziale di Vladimir Putin che farà il suo debutto a Maggio (al momento se ne sono visti solo alcuni prototipi camuffati, fotografati in fase di test). Il Cremlino ha deciso di dire addio alla Mercedes Classe S per passare al ‘made in Russia’ col progetto Kortezh, che prevede la creazione di una piattaforma per veicoli di fascia alta, con quattro declinazioni di carrozzeria: berlina corta, minibus, suv e limousine di rappresentanza con passo lungo.

Oltre alla Brembo, che fornirà i freni, ci sarà un’altra ‘chicca’ dall’Italia nella prossima limousine del presidente russo Vladimir Putin: l’azienda padovana Blowtherm, specializzata nella costruzione e vendita di cabine forno per la verniciatura di macchine, aerei e treni, si è aggiudicata la commessa per il Kremlin Garage e fornirà pertanto al Cremlino le cabine forno per la verniciatura del parco auto presidenziale.

“Non è la commissione più redditizia che abbiamo ottenuto, ma sicuramente sarà un nostro fiore all’occhiello. Non sappiamo ancora di quante auto stiamo parlando, di certo si tratta di un numero considerevole. Di sicuro con i treni si guadagna di più, ma lavori del genere non offrono la stessa vetrina del Kremlin Garage. È da tempo ormai che lavoriamo in Russia. Ormai lì abbiamo un certo nome, ed è solo grazie alla nostra esperienza che riusciamo ad ottenere incarichi del genere”. ha dichiarato Francesco Peghin, titolare della Blowtherm, al ‘Corriere della Sera’.

Photo credits: Twitter

Commenti

commenti