PerFumum, i profumi della storia a Palazzo Madama Torino

Nel Palazzo Madama di Torino, dal 15 febbraio al 21 maggio 2018, ci sarà la mostra “PerFumum. I profumi della Storia”, un excursus sull’evoluzione e la pluralità dei significati del profumo dall’Antichità greca e romana al Novecento, visto attraverso più di duecento oggetti esposti, tra oreficerie, vetri, porcellane e trattati scientifici.

“Le fragranze possono essere più di un piacevole accessorio. Un grande profumo è un’opera d’arte. È poesia silenziosa, invisibile linguaggio del corpo. Può risollevare le nostre giornate, arricchire le nostre notti e creare pietre miliari nelle nostre memorie. Una fragranza è emozione liquida“, così scriveva Michael Edwards, il guru delle fragranze. Il desiderio di trattenere i profumi, conservarli, ricordarli e di godere della loro essenza accompagna la storia dell’uomo dall’antichità a oggi. Il percorso espositivo al Palazzo Madama di Torno presenta, dal 15 febbraio al 21 maggio 2018, la mostra “PerFumum. I profumi della Storia” un excursus storico avviato a partire dalle civiltà egizia e greco-romana fino al Novecento che, sulla scorta di tradizioni precedenti, assegnano al profumo molteplici significati: da simbolo dell’immortalità, associato alla divinità, a strumento di igiene, cura del corpo e seduzione come suggeriva Marilyn Monroe: “quando vado a dormire indosso solo due gocce di Chanel n. 5“.

L’esposizione, curata da Cristina Maritano, conservatore di Palazzo Madama, e allestita in Sala Atelier, presenta oggetti appartenenti alle collezioni di Palazzo Madama e numerosi prestiti provenienti da musei e istituzioni torinesi, come il MAO Museo d’Arte Orientale, il Museo Egizio, il Museo di Antichità, la Biblioteca Nazionale, la Biblioteca Guareschi della Facoltà di Farmacia. Importante anche il contributo di realtà nazionali come il Museo Nazionale del Bargello, Palazzo Pitti, il Museo Bardini e la Galleria Mozzi Bardini di Firenze e il Museo di Sant’Agostino di Genova. Fondamentale è stata inoltre la collaborazione con il Musée International de la Parfumerie di Grasse francese che ha messo a disposizione gli apparati multimediali sulle tecniche della profumeria. In occasione della mostra, infine, il creatore di fragranze Luca Maffei, creerà degli odori-profumi ispirandosi alle collezioni storiche del museo del periodo romano, medievale, rinascimentale e barocco che verranno diffusi nelle sale del Palazzo.

Successivamente al completamento dell’esposizione, l’Associazione culturale torinese Per Fumum, fondata da Roberta Conzato e Roberto Drago, organizza una rassegna di incontri internazionali sulla cultura dell’olfatto rivolta a tutto il mondo degli appassionati delle fragranze. Dalla presentazione di profumi storici dell’Osmothèque di Versailles, all’incontro con creatori di profumi riconosciuti a livello internazionale, fino ad appuntamenti legati al mondo food & beverage. Gli incontri si terranno il 16, 17, 18 febbraio e il 7 e 8 aprile 2018 presso Palazzo Madama e altre sedi.

 

Commenti

commenti