Instagram cambia: ora è possibile seguire gli hashtag

Instagram cambia ancora ed introduce una novità destinata a rivoluzionare il modo d’uso del social network: da ora, infatti, è possibile seguire gli hashtag direttamente dal flusso di notizie, rimanendo in questo modo aggiornati su interessi e argomenti preferiti. Ecco come funziona la nuova modalità introdotta da Instagram: per avviare la funzione, bisogna cercare un argomento che interessa o toccare un hashtag in qualsiasi post del feed; in questo modo, aprendo la pagina dell’hashtag, si può cliccare sul nuovo pulsante ‘Segui’ cominciando a vedere i post che includono l’hashtag scelto. Proprio come le persone – assicurano da Instagram – anche gli hashtag rispettano le impostazioni sulla privacy: se si imposta il proprio account come privato, la lista di hashtag seguiti da quel determinato account sarà visibile solo dai suoi followers.

Dopo le indiscrezioni delle ultime settimane, ora è ufficiale: su Instagram è possibile seguire gli hashtag. La nuova funzione – si legge in un post sul blog ufficiale del social network – offre all’utente “nuovi modi di scoprire foto, video e persone su Instagram”, rendendo più facile la possibilità di “rimanere connessi con i propri interessi, hobby, passioni e comunità che si hanno a cuore”.

Ok, ma come è possibile avviare questa funzione? Bisogna cercare un argomento di proprio interesse oppure cliccare su uno degli hashtag già inseriti in uno dei post del feed. Cliccando sul tasto ‘Segui’ nella pagina dell’hashtag desiderato, i principali post contenenti quel determinato hashtag inizieranno ad apparire nel feed, così come alcune delle ultime Stories appariranno nella barra a loro dedicata. In ogni momento è possibile rimuovere il ‘follow’ a qualsiasi hashtag.

Proprio come le persone – assicurano da Instagram – anche gli hashtag rispettano le impostazioni sulla privacy: se si imposta il proprio account come privato, la lista di hashtag seguiti da quel determinato account sarà visibile solo dai suoi followers.

Photo credits: Twitter

Commenti

commenti