Violento terremoto in Iran. Pochi minuti dopo forte scossa in Papua Nuova Guinea

Un terremoto molto forte ha colpito l’Iran. La scossa, secondo lo U.S. Geological Survey ha avuto magnitudo 6.0 (inizialmente stimata 6.3 dai sismologi) e si è verificata alle 6 e 32 ora locale (le 3 e 32 in Italia). A distanza di alcuni minuti – le 3 e 50 in Italia (le 12 e 50 ora locale) – un secondo terremoto è stato registrato davanti alla costa nordest della Papua Nuova Guinea.

L’epicentro del sisma che ha colpito l’Iran è stato 58 chilometri a nordest della città di Kerman, che si trova a sud di Teheran, in una zona che conta oltre 800 mila abitanti. Non si hanno notizie sulle conseguenze del sisma, ma l’intensità fa temere danni gravi.

La zona era già stata colpita da un sisma di magnitudo 5,2 a metà dell’ottobre scorso, senza vittime. Il 12 novembre scorso invece un potente terremoto di magnitudo 7,2 ha scosso il confine nord tra Iran e Iraq, facendo almeno 530 morti.

A distanza di alcuni minuti – le 3 e 50 in Italia (le 12 e 50 ora locale) – un secondo terremoto è stato registrato davanti alla costa nordest della Papua Nuova Guinea. Nessun allarme tsunami è stato emesso. La zona colpita si trova all’interno di quello che viene definito “anello di fuoco“, un’area scossa da frequente attività sismica a causa dello sfregamento tra le placche tettoniche.

Violentissimo terremoto in Iran. Pochi minuti dopo forte scossa in Papua Nuova Guinea

La zona colpita dal terremoto in Iran, cerchiata in rosso

Photo credits: Twitter

Commenti

commenti