Stupri di Rimini, condanna a 16 anni di carcere per Butungu

Sedici anni di reclusione, più di quanto chiesto dalla Procura della Repubblica. Anche se può apparire non abbastanza agli occhi dell’opinione pubblica. È la condanna con rito abbreviato per Guerlin Butungu

Congolese di vent’anni, Butungu è l’unico maggiorenne del branco accusato di aver stuprato, rapinato e picchiato sulla spiaggia riminese di Miramare – la notte del 26 agosto scorso – una coppia di polacchi e una transessuale peruviana.

I giudici hanno disposto una provvisionale di 30mila euro per le due vittime dello stupro e una di 20mila euro per l’amico della turista polacca vittima del pestaggio in spiaggia. Butungu, reo confesso, ha usufruito di uno sconto di un terzo di pena come previsto dal codice di procedura penale per i processi con la formula del rito abbreviato.

La pena chiesta dalla Procura di Rimini era stata di 14 anni e mezzo. Butungu era stato arrestato dalla squadra Mobile insieme agli altri tre componenti del gruppo, tutti minorenni, che saranno processati separatamente.

La Procura aveva formulato la sua richiesta di pena che prevede la continuazione per tutti i reati commessi dal congolese la notte del 26 agosto. L’udienza era stata aggiornata dopo le richieste della Procura ed è ripresa nel pomeriggio di venerdì 10 novembre con le altre parti civili e con l’arringa della difesa del congolese. Infine, la sentenza.

Avrebbe contagiato col virus Hiv decine donne: rinviato a giudizio

Photo credits: Twitter

Commenti

commenti