Dubai: arrestato Tulliani, cognato di Fini. Al via la procedura di estradizione in Italia

Giancarlo Tulliani, fratello della compagna dell’ex leader di An, Gianfranco Fini, è stato arrestato a Dubai dove era latitante. Tulliani è destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per riciclaggio nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Roma.

AGGIORNAMENTO ORE 15:47 – Sarebbe stato convalidato per 2 mesi, secondo quanto si apprende, l’arresto di Giancarlo Tulliani. La decisione nè stata presa dalla magistratura del paese mediorientale in vista dell’esame della richiesta di estradizione in Italia del cognato di Gianfranco Fini.

 

Lo rende noto il suo legale Titta Madia. “L’arresto è legato a un mandato internazionale disposto dalla Procura di Roma – spiega l’avvocato Madia -. Adesso si avvierà la procedura di estradizione al termine della quale le autorità di Dubai potranno concedere o meno il trasferimento in Italia di Tulliani”. In base a quanto si apprende l’indagato sarebbe stato fermato mentre si trovava all’aeroporto dove si era recato per accompagnare la sua compagna.

Secondo quanto riferito dai legali della famiglia, “Tulliani è stato arrestato all’aeroporto di Dubai dove ha accompagnato la sua compagna che si doveva imbarcare per Roma. All’interno dello scalo si è imbattuto in due giornalisti italiani e ha sollecitato l’intervento della polizia lamentando di essere infastidito da questi ultimi. Gli agenti, nell’identificare tutti e tre, hanno scoperto che su Tulliani pendeva un ordine di cattura internazionale e hanno proceduto all’arresto“.

Nessun commento da parte di Gianfranco Fini alla notizia dell’arresto del cognato Giancarlo Tulliani. Interpellato tramite uno dei suoi legali, l’avvocato Francesco Caroleo Grimaldi, l’ex vicepremier ha fatto sapere che non intende fare alcun tipo di commento. I due giornalisti identificati, che farebbero parte della troupe di un programma de La7, sono stati lasciati andare. A breve si terrà l’udienza di convalida dell’arresto a Dubai, in attesa dell’esame della richiesta di estradizione. Intanto, la prossima settimana, il ministro degli Esteri Angelino Alfano sarà a Dubai. Si occuperà direttamente e personalmente del caso? Stabilirà un’intesa di massima con le autorità di Dubai? Di certo, dopo l’attenzione mediatica rivolta al caso Tulliani, anche il leader di Ap sarà sotto i riflettori?

Fini indagato per concorso in riciclaggio. Sequestrati beni dei Tulliani per 5 milioni

Gianfranco Fini ed Elisabetta Tulliani

Photo credits: Twitter, Facebook

Commenti

commenti