Burla shock su Twitter a Donald Trump: “Questo account non esiste più”

Completamente in down l’account Twitter del presidente degli Stati Uniti Donald Trump: è temporaneamente scomparso intorno alle 19 di giovedì 2 novembre, per 11 lunghi minuti. L’azienda ha attributo la temporanea disattivazione dell’account “all’errore umano di un dipendente”.

“Scusate quella pagina non esiste”, è stato il messaggio che hanno ricevuto i visitatori dell’account di @realDonaldTrump negli 11 minuti di blackout. “L’account non ha funzionato per 11 minuti ma poi è stato ripristinato – ha spiegato la società su @Twittergov – stiamo continuando ad indagare e a prendere misure per evitare che ciò accada di nuovo”. Il social network ha poi fatto sapere che la disattivazione dell’account era stata fatta da un impiegato “che ha lasciato la compagnia”.

Non si è fatta attendere la replica del presidente. Trump nella notte aveva continuato a twittare ignaro dell’accaduto. Una volta appreso della presunta burla dell’impiegato si è quindi scagliato contro di lui, rigorosamente attraverso un tweet al vetriolo.

“Il mio account Twitter è stato disattivato per 11 minuti da un impiegato canaglia. Credo che la notizia si stia diffondendo e abbia finalmente un impatto”, ha cinguettato Trump. Il presidente Usa ha 41,7 milioni di follower su quello che è il suo account personale, al quale ha da sempre affidato i suoi tweet più controversi. L’account ufficiale del Presidente degli Stati Uniti, @potus, ha 20,9 milioni di follower.

Trump molesta le donne? Per lui sono solo menzogne

Photo credits: Twitter, Facebook

Commenti

commenti