La Ferrari F-2001 di Michael Schumacher finisce all’asta

La Ferrari con cui Michael Schumacher vinse il Gran Premio di Formula 1 di Montecarlo nel 2001 finisce all’asta. Si tratta del modello F-2001, chassis n. 211, che sarà venduto il prossimo 16 novembre durante la Contemporary Art Evening Auction di Sotheby’s New York. Il suo valore è stimato in almeno quattro milioni di dollari. La monoposto verrà presentata in anteprima a Hong Kong da oggi, giovedì 28 settembre, fino al 3 ottobre. La vendita della vettura cade anche in concomitanza del 70° anniversario della fondazione della casa automobilistica di Maranello. “La Ferrari F2001, s/n 211 – si legge in un comunicato stampa diffuso dalla casa d’aste – è la macchina da corsa più importante della moderna F1 ed è tra le più significative e preziose auto da corsa di ogni collezione a livello mondiale”.

Aprite il cassetto dei sogni: vorreste acquistare la Ferrari con cui Michael Schumacher vinse il Gran Premio di Formula 1 di Montecarlo nel 2001? La prestigiosa monoposto, modello F-2001, chassis n. 211, sarà battuta all’asta il prossimo 16 novembre durante la Contemporary Art Evening Auction di Sotheby’s New York. Il valore della Ferrari F2001, s/n 211, è stimato in almeno 4 milioni di dollari.

L’automobile verrà presentata in anteprima a Hong Kong da oggi, giovedì 28 settembre, fino al 3 ottobre 2017. La sua vendita cade anche in concomitanza del 70° anniversario della fondazione della Ferrari. Una delle caratteristiche più importanti della F2001 è il propulsore Tipo 50, un 3.0 V10 che scaricava a terra oltre 800 cavalli attraverso la trasmissione automatica a 7 rapporti.

“La Ferrari F2001, s/n 211 – si legge in un comunicato stampa diffuso dalla casa d’aste – è la macchina da corsa più importante della moderna F.1 ed è tra le più significative e preziose auto da corsa di ogni collezione a livello mondiale”. Il Gran Premio di Formula 1 di Montecarlo nel 2001 fu disputato il 27 maggio: la gara fu vinta da Michael Schumacher su Ferrari, davanti al compagno di squadra Rubens Barrichello e a Eddie Irvine su Jaguar.

Photo credits: Twitter

Commenti

commenti