Rosa Di Domenico: offerti 10 mila euro per ritrovarla, l’ultima speranza dei genitori

Continua incessantemente la ricerca di Rosa Di Domenico, la 15enne scomparsa il 24 maggio da Sant’Anitimo, in provincia di Napoli. Neanche l’offerta di 10 mila euro fatta dai genitori della giovane sembra essere servita a qualcosa.

Sono mesi che non si hanno più notizie di Rosa Di Domenico, la 15enne scomparsa il 24 maggio 2017 da Sant’Antimo, in provincia di Napoli. Vani gli appelli dei genitori sulla stampa e sui social che da quel giorno non si danno pace e voglio sapere dove si trova l’adolescente. L’ultima volta che è stata vista era la mattina della scomparsa. Rosa, prima di uscire di casa per andare a scuola, ha avvertito la mamma che nel pomeriggio si sarebbe recata da un’amica. Niente di tutto ciò in realtà è avvenuto: Rosa non è andata né a scuola quella mattina né dall’amica.

I genitori della ragazza, disperati, sospettano che la figlia sia stata rapita. Recentemente hanno offerto anche una ricompensa del valore di 10 mila euro a chiunque possa fornire delle informazioni utili. Nelle ultime cronologie del computer della ragazza sono state trovate ricerche su come arrivare a Brescia con il treno. La madre è convinta che la figlia sia stata plagiata, magari avvicinata via chat su Facebook, da qualcuno, in particolare da un giovane con la quale la figlia avrebbe stretto amicizia Ali Qasib, 28enne pachistano di Brescia, anche lui scomparso. Alcune immagini di sorveglianza mostrano Rosa salire su un treno diretto al Nord Italia, ciò potrebbe quindi confermare l’ipotesi della madre. Il padre dell’adolescente sospetta che Ali abbia costretto la giovane a convertirsi all’Islam.

Dove si trova quindi Rosa Di Domenico è ancora un mistero. I genitori lottano con tutte le loro forze per ritrovarla: anche economiche. I due hanno anche offerto 10 mila euro, nonostante le loro difficoltà economiche, a chiunque possa sapere cosa è successo a Rosa o dove si trovi. Stando alle diverse piste degli inquirenti l’adolescente oggi potrebbe trovarsi addirittura in un’altra nazione, magari di matrice islamica. Una pista sulla quale si indaga da molto senza alcun riscontro.

Photo Credits Facebook

Commenti

commenti