“La fine del mondo avverrà il 23 settembre 2017”. L’ultima sull’Armageddon

Spunta un nuovo libro secondo cui siamo agli ultimi giorni del nostro pianeta prima della fine di tutto e del giudizio divino. L’Armageddon è un termine biblico, ma la Bibbia, il “libro dei libri”, va saputa interpretare. Per non sconfinare nel ridicolo e nelle speculazioni.

MA NON DOVEVAMO ESSER TUTTI MORTI NEL 2012?

La fine del mondo è uno degli aspetti dell’esistenza umana più misteriosi, oscuri, spaventosi e affascinanti. E su Internet è diventata la “passione” di molti. Inutile sottolineare che il mondo avrebbe dovuto essere sparito già da tempo: non si contano le volte in cui è stata “segnalata” l’imminente fine del nostro pianeta. Per esempio alla fine dello scorso millennio, con l’avvento dell’anno Duemila. Oppure alla fine del calendario degli antichi Maya, il 21 dicembre 2012.

LA NASA BERSAGLIATA DI DOMANDE…

Siamo ancora a parlarne a causa del successo sul web del libro di David Maede, autore di Planet X, the 2017 Arrival, che indica la fine del mondo il 23 settembre 2017. Naturalmente il 24 settembre 2017 potremo riparlarne ancora molto tranquillamente. Nel frattempo negli Stati Uniti sembra che la Nasa sia stata subissata di domande sull’imminente arrivo degli ultimi giorni, alle quali risponde così: ammesso che esista, se stesse davvero arrivando in settembre lo vedremmo a occhio nudo, e invece in cielo ci sono solo le solite, minuscole e rassicuranti stelle cadenti di agosto.

CHE COSA È L’ARMAGEDDON?

Per gli scaramantici comunque meglio non prendere impegni per il 23 settembre. Ma che cos’è l’Armageddon? Si tratta di una profezia contenuta nella Bibbia, in particolare nell’Apocalisse di San Giovanni, in cui, nel linguaggio mistico, simbolico e visionario di quel libro biblico, si fa riferimento alla battaglia finale del bene contro il male. Nel Vecchio Testamento secondo alcuni Armageddon è un termine che fa riferimento a un luogo di battaglie dell’antichità, e, per traslazione di significato, allo scontro finale che dovrebbe determinare la fine del mondo.

COME SI LEGGE LA BIBBIA?

Le parole della Bibbia, però vanno contestualizzate storicamente rapportandole all’epoca antica in cui furono scritte, e soprattutto, per i credenti, vanno comprese nel loro significato di insegnamento spirituale per la vita di ogni uomo oggi e non in senso passivamente letterale. Ecco perché interpretare un passo biblico fuori contesto e senza alcuna preparazione non aiuta a comprenderne i veri significati. Come diceva Galileo Galilei: “La Bibbia non dice come va il cielo, ma come si va al Cielo“.

"La fine del mondo avverrà il 23 settembre 2017". L'ultima sull'Armageddon

Photo credits: Twitter, Facebook

Commenti

commenti