Umberto Bossi ricoverato d’urgenza in ospedale

Il fondatore ed ex leader della Lega Nord, Umberto Bossi, è stato ricoverato d’urgenza nel primo pomeriggio di martedì 18 luglio in ospedale a Roma. È stato colto da un malore.

Ore 18:00 – La situazione di Umberto Bossi appare sotto controllo.

Ore 15:57 –  La decisione di recarsi al Policlinico Gemelli, spiegano dall’entourage di Bossi, è stata presa a seguito di “un controllo di routine della pressione all’infermeria della Camera dal quale è emerso che i valori della massima erano un po’ alti“. Al fondatore della Lega sarebbe quindi stato consigliato di approfondire questo aspetto e per questo motivo si sarebbe trasferito in ospedale. “Bossi”, precisano dall’entourage riguardo alle notizie circolate dopo l’accaduto, “non ha avuto alcun malore“.

Secondo le prime informazioni le condizioni cliniche di Bossi non sarebbero gravi: è ricoverato al Policlinico Gemelli. L’ex leader della Lega si sarebbe recato in ospedale per controllare i valori di pressione troppo alta. Già due anni fa fu ricoverato al Gemelli per una caduta e la conseguente frattura di un braccio.

Il fondatore della Lega Nord è stato condannato di recente a due anni e tre mesi di reclusione per appropriazione indebita nell’inchiesta sui fondi pubblici distratti dall’ex tesoriere del Carroccio Francesco Belsito. Nella stessa inchiesta era coinvolto anche uno dei figli di Bossi, Renzo, detto “il trota”. Anche lui è stato condannato.

LEGGI ANCHE: “SPESE PRIVATE COI SOLDI DELLA LEGA”: CONDANNATI BOSSI, IL FIGLIO RENZO E L’EX TESORIERE BELSITO

Photo credits: Twitter

Commenti

commenti