Presentata la Stagione 2017-2018 al Teatro Carlo Felice: grandi opere e grandi interpreti

Al Teatro Carlo Felice di Genova è stata presentata la nuova stagione 2017-2018: un ricco cartellone con molti titoli e grande spazio alla grande arte.

Il Teatro Carlo Felice ha presentato la Stagione 2017-2018, dedicata al pubblico genovese e non, che prevede un programma di opere del grande repertorio lirico e novità assolute, con autori che spaziano dall’800 ad oggi, quali Bernstein, Verdi, Bellini, Puccini, Donizetti ed il contemporaneo Marco Tutino, al quale il Teatro Carlo Felice ha commissionato l’opera comica Miseria e nobiltà. Due i balletti in cartellone e, inoltre, una Stagione Sinfonica con tanta musica del 900 e grandi classici. 7 opere in programma, 15 concerti sinfonici, due dei quali riservati alle finali del 55° Premio Paganini, e due grandi appuntamenti con la danza. Lo spirito della prossima stagione è “grandi opere per grandi interpreti”, come sottolinea il Maestro Giuseppe Acquaviva, Direttore Artistico del Teatro: apertura il 19 di ottobre con il musical West Side Story di Leonard Bernstein, un classico del tardo 900, ricco di ritmi trascinanti e splendide melodie, allestimento in coproduzione tra Teatro Carlo Felice e WEC World Entertainment Company.

Il 6 dicembre Rigoletto di Verdi, nell’edizione andata in scena nel 2013 con la regia di Rolando Panerai, messa in scena che prevede una grande passerella di interpreti, tra cui Leo Nucci e Carlos Álvarez, che si alterneranno nel ruolo del protagonista. Il 2018 si aprirà con Norma di Bellini, un’opera che mancava dal palcoscenico genovese dal 2005, sotto la direzione del neo Direttore Principale Andrea Battistoni e Mariella Devia come protagonista. A febbraio sarà la volta di Miseria e Nobiltà di Marco Tutino, opera in prima esecuzione assoluta, commissionata dal Teatro Carlo Felice, raro esempio di opera comica contemporanea, tratta da un classico della comicità italiana di Eduardo Scarpetta, reso celebre del film di Mario Mattioli con Totò e Sophia Loren.

A marzo La Rondine di Puccini (mai rappresentata a Genova), che andrà in scena nella IIa versione, diretta da Giuseppe Acquaviva, che, oltre ad esserne il Direttore Artistico, questa volta ricoprirà per il Teatro anche il ruolo di  Direttore d’Orchestra (in alternanza con Alvise Casellati nelle recite del 22 e 23 marzo); subito dopo La Traviata di Verdi, opera che per le molte analogie con la precedente, è stata inserita nello stesso contesto scenografico (regia di Giorgio Gallione, scene e costumi di Guido Fiorato). Maggio prevede Lucia di Lammermoor di Donizetti, in un nuovo allestimento in coproduzione tra Fondazione Teatro Carlo Felice, Fondazione Teatro Comunale di Bologna, Slovak National Theatre Opera e ABAO-OLBE di Bilbao, protagonista Elena Mosuc e Andrea Bocelli che debutta nel ruolo di Edgardo.

Due i balletti in cartellone: a dicembre Lo Schiaccianoci di Čajkovskij, il più classico dei balletti natalizi, con le scene e i costumi inconfondibili di Emanuele Luzzati, omaggio al grande artista genovese a dieci anni dalla scomparsa; a giugno, infine, il Don Quixote di Ludwig Minkus, portato in scena dal Balletto del Teatro Nazionale di Belgrado, nella nuova versione della coreografia del leggendario ballerino e coreografo russo Vladimir VasiljevLa Stagione Sinfonica si aprirà il 27 ottobre con il Concerto Celebrativo di Niccolò Paganini, diretto da Andrea Battistoni, appena nominato Direttore Principale del Teatro Carlo Felice, considerato uno dei più talentuosi e coinvolgenti tra i giovani direttori del panorama internazionale, e la violinista Anna Tifu, che, grazie alla collaborazione tra la Fondazione Enzo Hruby ed il Comune di Genova, suonerà il “Cannone”, il celebre violino di Niccolò Paganini.

Da segnalare inoltre il concerto del 18 novembre diretto da Fabio Macelloni con la famosa violinista Bin Huang, vincitrice di un precedente Premio Paganini. Dorian Wilson dirigerà il consueto Concerto di Capodanno, mentre il concerto del 2 febbraio avrà come protagonisti I Solisti del Teatro Carlo Felice, più volte presenti nei concerti in stagione. Il 2 marzo Alessandro Cadario salirà sul podio e il solista sarà il grande fagottista Paolo Carlini, che interpreterà in prima assoluta il concerto di Ivan Fedele, commissionato dal Teatro Carlo Felice. Appuntamento di punta l’11 marzo con lo straordinario pianista Krystian Zimerman, affiancato al direttore Grzegorz Nowak. Il 29 marzo il tradizionale concerto di Pasqua diretto da Alan Buribayev ed i solisti del Teatro dell’Opera di Astana. Il 13 e 14 aprile le Finali del 55° Premio Paganini ed in chiusura, l’11 maggio, Daniel Smith  sul podio e un altro grande pianista, Arkadij Volodos’, come solista.

INFO

Teatro Carlo Felice

Passo Eugenio Montale, 4

Tel. +39 010 5381223

www.carlofelicegenova.it

Presentata la Stagione 2017-2018 al Teatro Carlo Felice: grandi opere e grandi interpreti

Photo Credits: Twitter

Commenti

commenti