Lui l’aggredisce con un coltello, lei fugge e lo travolge con l’auto uccidendolo

Dramma a Villongo, nel Bergamasco. Un 43enne, forse albanese, è morto dopo essere stato investito dalla donna che stava perseguitando e dalla quale era stato denunciato. La signora, terrorizzata perché lui aveva un coltello e stava per aggredirla, è fuggita in auto investendolo accidentalmente

Una donna italiana ha investito e ucciso a Villongo (Bergamo) un uomo che, stando a quanto ricostruito dai carabinieri, poco prima l’aveva minacciata e aggredita con un coltello. L’episodio è accaduto attorno alle 8 di lunedì 19 giugno, in via Roma. La vittima sarebbe un albanese di 43 anni. Sembra che la donna, 44enne, lo conoscesse e che da tempo il quarantenne la infastidisse in modo pesante.

Lei lo nei giorni scorsi lo aveva denunciato per stalking. L’uomo l’avrebbe rincorsa e la donna, nel tentativo di fuggire, lo avrebbe investito accidentalmente. La dinamica dei fatti in realtà non è ancora chiara, ma per quanto scrive l’edizione online dell’Eco di Bergamo, l’ennesimo appostamento dell’uomo, fuori dal luogo di lavoro della donna, impiegata in Comune a Villongo è stato particolarmente violento.

L’uomo brandiva un coltello e la donna, per evitarlo, sarebbe scappata in macchina travolgendolo accidentalmente, quindi non volontariamente. L’uomo è caduto a terra e a causa delle ferite riportate nell’investimento è morto poco dopo. Sul posto il 118 e i carabinieri che stanno indagando sul caso.

Photo credits: Twitter, Facebook

Commenti

commenti