Punto Basoccu: tintarella senza rughe

Velvet Mag ha l’onore di ospitare il Prof. Giulio Basoccu (affermato chirurgo plastico che vanta migliaia di interventi estetici e la fiducia di numerose personalità politiche e pubbliche) per una rubrica speciale. Stavolta si parla di tintarella in vista dell’estate…

Con i primi caldi e le giornate assolate ci viene una voglia irrefrenabile di correre a sdraiarci al sole per catturare la prima tintarella. Ma all’abbronzatura ci si deve preparare e arrivare a piccoli passi. Pensiamoci in tempo. L’obiettivo principale, anche se può sembrare strano, è quello di schiarire, rendere uniforme la pelle e andarla a liberare da impurità e macchie, dovute queste ultime ad accumuli di melanina (causate dalle precedenti esposizioni).

Chiedete al vostro chirurgo estetico o medico estetico di fiducia di sottoporvi ad una serie di trattamenti preparatori all’esposizione al sole: un peeling all’acido mandelico (non è fotosensibile) che dà una leggera esfoliazione quindi garantisce una pelle più levigata ed un’abbronzatura più uniforme, una seduta di biorivitalizzazione alle piastrine con successiva applicazione di maschera idratante per tonificare e rigenerare il tessuto connettivo, tre sedute a distanza di 15 giorni di punturine di acido ialuronico non crosslincato per un’idratazione estrema, una seduta con punturine biorivitalizzanti: anti ossidanti e vitamina E. Una volta a settimana effettuare un gommage che rinnova la pelle, elimina lo strato corneo ma mantiene l’abbronzatura e ne assicura l’uniformità. Assumere beta carotene in capsule e attivatori di sintesi melaninica.

I fattori essenziale affinché l’abbronzatura sia uniforme e duratura, per evitare le scottature e che ci si spelli, sono fondamentalmente due: la pelle deve essere super idratata sia dall’interno che dall’esterno perché i raggi solari la stressano e la seccano con molta facilità. Inoltre lo strato superficiale della pelle (quello corneo) deve essere spesso rinnovato (lo strato corneo è infatti quello che perdiamo quando ci spelliamo). Un elemento fondamentale per la protezione della pelle è il filtro solare, che andrebbe usato tutto l’anno, ma che durante la prima esposizione ai raggi solari deve avere un fattore di protezione di almeno 30/50 per poi scendere gradualmente nelle esposizioni successive. Una corretta esposizione al sole ci fa venire meno rughe!

Photo Credits Facebook

Commenti

commenti