Un libro sul comodino di Eva Grimaldi

Non è soltanto la terza classificata della dodicesima edizione de L’Isola dei Famosi. E non è solo una donna matura capace di fare un inaspettato coming out per il suo amore con Imma Battaglia sotto gli occhi delle telecamere. Eva Grimaldi è un personaggio vero, autentico

E lo dimostra la sua lunga carriera. La contattiamo al telefono per chiederle delle sue letture preferite. Eva ci risponde senza esitazioni: “Mi sono mancati i libri sull’isola, due mesi e mezzo senza leggere non è stato facile. L’ultimo libro che ho letto prima di partire è stato La psichiatra, un romanzo di Wulf Dorn, un thriller psicologico che mi ha letteralmente inchiodata alla poltrona. Non vedevo l’ora di tornare a casa per continuare a leggere”.

Come ha spiegato in esclusiva per Velvet alla nostra Samantha Suriani, Eva ha progetti ben definiti per il futuro post-Isola: “Ho un film in uscita con Alessio Boni, dal titolo Respiri, per la regia di Alfredo Fiorillo. Insieme a me ci sono anche Milena Vukotic e Nino Frassica. E poi sicuramente teatro”. Grimaldi ha cominciato la sua carriera in tv negli anni ’80 con il popolare programma di Antonio Ricci Drive In (dove fa la guardarobiera), ma poi recita subito nei film. E alterna pellicole d’autore e film leggeri. Ottiene un ruolo in un film di Federico Fellini, Intervista, poi in Tolgo il disturbo di Dino Risi, in Giorni felici a Clichy di Claude Chabrol, L’angelo con la pistola di Damiano Damiani, Kinski Paganini di Klaus Kinski, e molti altri.

un libro sul comodino di eva grimaldi

Sempre a cavallo degli anni ’80 e ’90 ha posato senza veli per diverse riviste erotiche tra le quali Playmen e l’edizione italiana di Playboy, divenendo così un sex-symbol del cinema e della televisione. Si è dedicata anche al teatro, dove lavora con Pier Francesco Pingitore in Buonanotte Bettino e con Pino Ammendola e Nicola Pistoia in Uomini targati Eva (quest’ultimo ebbe ben 100 repliche al Salone Margherita di Roma). Nel 1994 ritorna a lavorare al cinema con Cari fottutissimi amici di Mario Monicelli, mentre l’anno successivo lavora di nuovo in Francia interpretando un film con Gérard Depardieu, intitolato Les anges gardiens (distribuito in Italia con il titolo Soldi proibiti) che registrò record d’incassi nel Paese d’oltralpe.

Negli anni Duemila è primadonna del varietà televisivo del Bagaglino Saloon. A partire dagli anni ’90 ha interpretato diverse fiction televisive di successo in onda sulle reti Mediaset. Nel 2015 torna dopo molti anni al cinema, prendendo parte alla commedia Babbo Natale non viene da Nord diretta da Maurizio Casagrande, e nel 2016 entra nel cast di altre due pellicole cinematografiche, Respiri, come detto, e Il traduttore di Massimo Natale.

Un’immagine di Eva Grimaldi (foto Twitter @EvaGrimaldi1)

LEGGI ANCHE: EVA GRIMALDI: “IL COMING OUT? AVVENUTO NEL GIRO DI 3 GIORNI E SENZA PIANIFICAZIONI” [ESCLUSIVA]

Photo credits: Facebook, Twitter @EvaGrimaldi1

 

 

Commenti

commenti