Mercoledì 15 marzo, le prime pagine dei giornali

Dal Corriere della Sera alla Repubblica, e dalla Stampa al Fatto e al Messaggero, ecco come i quotidiani presentano le principali notizie di giornata

La prime pagine dei giornali di oggi, 15 marzo, attirano l’attenzione del lettore su alcuni temi importanti. Il referendum sui voucher da lavoro, in primo luogo. Il Consiglio dei ministri ha fissato al 28 maggio la data del voto su due quesiti abrogativi chiesti e ottenuti dalla Cgil. I proponenti vorrebbero abolire i buoni da lavoro, coi quali vengono ormai retribuiti moltissimi lavoratori, non più solo occasionali. Il premier Gentiloni da una parte e la Camera dei Deputati dall’altra stanno già però lavorando a evitare la consultazione referendaria tramite una normativa nuova che restringa in modo significativo le possibilità per i datori di lavoro di fare ricorso a questa misura di retribuzione dei dipendenti. Da Torino arriva invece la terribile notizia di stupri di gruppo con l’alibi delle sedute spiritiche. Li avrebbe praticati un “santone” responsabile di abusi anche su minorenni. Altro tema portante del giorno è una sentenza, che si annuncia storica, sulla possibilità di vietare alle donne di indossare il velo islamico sui luoghi di lavoro. Lo ha stabilito la Corte europea. Inutile dire che è scoppiata la polemica tra i fautori di una scelta così drastica e coloro che invece ritengono sia una risposta sbagliata a un problema che esiste. Buona lettura.

Mercoledì 15 marzo, le prime pagine dei giornali

Mercoledì 15 marzo, le prime pagine dei giornali

Mercoledì 15 marzo, le prime pagine dei giornali

Mercoledì 15 marzo, le prime pagine dei giornali

Mercoledì 15 marzo, le prime pagine dei giornali

Commenti

commenti