Omicidio del piccolo Loris: ecco cosa gli faceva mamma Veronica

Durante il processo per l’omicidio del piccolo Loris sono emersi nuovi inquietanti dettagli sul rapporto tra il bambino e sua madre Veronica.

A svelare nuovi segreti sulla triste vicenda del piccolo Loris Stival, morto per soffocamento il 29 novembre 2014, sono i genitori dei suoi compagni di classe. «Ultimamente mio figlio mi ha riferito che Loris gli ha confidato che non stava molto volentieri con la mamma e che non vedeva l’ora che tornasse il papà perché la mamma lo picchiava», riferisce una mamma nelle pagine che riportanola condanna di Veronica Panarello, «Raccontava ai compagnetti che litigava spesso con la mamma e che gli mancava il papà». 

Gli stessi vicini hanno parlato dei continui insulti che Veronica avrebbe rivolto al figlio maggiore: «Quasi quotidianamente la signora Panarello era solito proferire parole del tipo ‘testa di ca**o’ e ‘co**ione’», i racconti del bimbo sarebbero stati tanto incisivi al punto che un compagno di Loris avrebbe definito “pazza” la Panarello.  Secondo il Gup pare che Veronica vedesse in Loris «quasi un compagno di vita della madre con un compito di sostegno e di riferimento quotidiano».  Dettagli che sembrano incredibili anche a fronte degli appelli accorati che la madre aveva lanciato in questi anni.

Durante il processo sono state rese note anche le investigazioni eseguite dagli inquirenti ragusani sui dispositivi elettronici di mamma Veronica; secondo quanto emerso, “Bimba non si sente bene, la baby sitter la picchia a sangue”, “Modica, perde il figlio che ha in grembo, momenti di tensione al maggiore”, sono le ultime ricerche eseguite poche ore prima dell’omicidio. Infine pare che la Panarello avesse una vera e propria ossessione per il suocero Andrea Stival di cui – dice lei – è a conoscenza di un “disturbo urologico” avuto qualche estate fa: in una confessione ha persino aggiunto che il padre di suo marito sarebbe “sessualmente più dotato” di Davide Stival.

Photo Credits: Facebook

 

Commenti

commenti