La posta di Velvet a cura di Veronica Maya

Veronica Maya cura in esclusiva la nuova rubrica La posta di Velvet, ossia uno spazio in cui i lettori si possono confrontare scrivendo di amore, lavoro, famiglia, politica, attualità e cultura.

Cara Veronica, mi chiamo Sole e ti scrivo da Taormina, il 4 dicembre andrò a votare per la prima volta e penso di votare NO al referendum perché credo sia la scelta migliore ma tutte le mie amiche voteranno si e ho paura che mi escludano. Come posso fare per spiegargli che ho idee politiche diverse dalle loro?
Cara Sole, che bello il tuo nome, porta dentro tutta l’energia della tua bellissima Sicilia. Venendo alle tue preoccupazioni, io al tuo posto sarei molto serena. Ognuno ha il diritto di pensarla come vuole, il voto è un atto libero, è un diritto ed è segreto. Ti assicuro che tra gli adulti ci sono molte persone che dichiarano un orientamento politico in pubblico e poi al referendum voteranno altro. Comunque sii sempre convinta di ciò che fai, senza farti influenzare piuttosto mettiti anche in discussione quando però riterrai che il confronto con altro possa portarti a traguardi e pensieri migliori.

Cara Vero, mi chiamo Massimo e ho 32 anni. Da un mese mi frequento con Giovanni che però è un farfallone. Io vorrei una relazione seria e duratura ma ho paura che se glielo dico lui potrebbe lasciarmi. Come posso fare?
Ciao Massimo, è vero che in amore spesso si soffre e non sempre abbiamo la lucidità di scegliere ciò che è meglio per noi perché sentimento e passione a volte ci confondono. Io trovo che sia meraviglioso lasciarsi travolgere da questi sentimenti, perché ci fanno crescere e maturare, ma penso anche fiducia e rispetto, ad un certo punto della vita , debbano essere due punti fondamentali di una relazione degna di chiamarsi tale
Se hai così tanta paura anche solo di parlargli e se lui non ha la sensibilità di interpretare i tuoi timori, allora forse non è la persona giusta per te.

Cara Veronica Maya, sono una tua grande fan e mi sono sempre chiesta come faccia tu a districarti tra la famiglia e la carriera… Essere donne realizzate professionalmente e madri felici, si può? Grazie per la risposta, Maria da Napoli
Ti rispondo tra una faccenda e l’altra perché proprio come immagini essere mamma e lavorare allo stesso tempo richiede grandi doti organizzative e non pochi sacrifici. Impegni che però non mi pesano assolutamente, anzi mi sento gratificata in entrambe le situazione. È ovvio che non riesco a fare sempre tutto ma ho imparato ad essere indulgente con me stessa ed ho imparato anche a chiedere aiuto… Al mio partner papà meraviglioso.

Photo Credits Velvet Mag

Commenti

commenti